Come Allevare Lumache in Casa: quanto si Guadagna con l’elicicoltura?

Sono sempre più numerosi gli appassionati di chiocciole che vogliono scoprire come allevare lumache in casa e quanto si guadagna con la cosiddetta elicicoltura.

Questi molluschi o si amano o si odiano. Chi ama le lumache può trasformare la sua passione per questo alimento straordinario (ricco di apporti nutrizionali) in un’attività fai da te.

Comunemente, vengono chiamate lumache ma, in realtà, si parla di chiocciole: la differenza sostanziale è che le lumache non hanno guscio e conchiglia, le chiocciole si.

L’allevamento di lumache di terra, detto elicicoltura, è un’attività che non richiede particolare impegno e fatica, non è complicata e comporta un piccolo investimento in attrezzature e materiali.

Basta disporre di un po’ di spazio all’aperto e di un recinto senza coperture: si dice ‘allevamento di lumache in casa’, in realtà, si allevano fuori casa. Le chiocciole hanno bisogno di luce sia per accoppiarsi sia per crescere.

Nel descrivervi in dettaglio come fare un allevamento di lumache in casa propria e quali sono i costi e guadagni, specifichiamo subito che è preferibile l’allevamento in recinti scoperti perché allevare lumache in serra o in contenitori è un lavoro che richiede più impegno e tempo, un’attività da professionisti ed anche perché allevarle in recinti significa ottenere chiocciole più pregiate, con una carne più consistente e di qualità.

Lasciate che la natura faccia il suo corso controllando le lumache nel loro recinto: lasciate che si accoppino generando altre chiocciole, che seguano il loro naturale ciclo biologico.

Leggi ancheLe 20 attività commerciali redditizie del momento

Come allevare lumache in casa: tutto quello che c’è da sapere

come allevare lumache in casa

Le lumache si accoppiano nella bella stagione (2 volte l’anno) producendo circa 40 uova che interrano in buche profonde: dopo 40-50 giorni, nascono le chioccioline mentre le chiocciole fattrici (le mamme) possono essere tolte e preparate per essere consumate.

Per l’allevamento di lumache in casa, bisogna valutare la qualità del terreno: non deve essere acido ma calcareo e va ricoperto di un substrato alimentare in grado di assicurare costantemente alle chiocciole cibo (bietola a foglia larga, girasole, cavolo nano, ravizzone, insalate resistenti, tanto per fare qualche esempio). Contro limacce e vari insetti, vi consigliamo di usare disinfestanti non tossici, specifici per l’elicicoltura.

La superficie del terreno deve essere divisa in due parti: una per la riproduzione delle lumache e l’altra per l’ingrasso (dove le chioccioline cresceranno fino a 2 anni). In effetti, la vita delle lumache dura mediamente 2-3 anni.

Nel mese di febbraio, è necessario procedere alla fresatura del recinto rinnovando (dopo 15 giorni) il terreno sminuzzandolo, passando poi alla concimazione ed alla semina delle piante selezionate.

E’ importante irrigare e pulire periodicamente i terreni per mantenerli in condizioni perfette ed evitare che sopravvivano più lumache possibili.

La raccolta delle chiocciole, di solito, avviene quando raggiungono i 2 anni di crescita (dalla primavera all’autunno) e la loro conchiglia supera i 20 mm di diametro. Una volta raccolte, le lumache vanno lasciate spurgare per eliminare residui di erbe, terra o funghi tossici contenuti nello stomaco e nell’intestino, senza essere alimentate per 15 giorni.

Insomma, prima di chiederci quali sono i costi e i guadagni bisogna impegnarsi un po’.

Leggi anche: Cosa allevare per guadagnare

Allevamento di lumache a casa propria: il recinto

allevamento di lumache a casa propria

L’elemento più importante, quando ci si chiede come allevare lumache in casa, è il recinto.

Può raggiungere la lunghezza di 50-60 metri, una larghezza di 1,2 mt ed un’altezza fuori terra non inferiore a 70 cm. Deve essere strutturato in modo tale che non permetta la fuga delle chiocciole e l’attacco dei predatori.

La rete deve consentire alle lumache una corretta respirazione; va interrata una rete speciale di almeno 40-50 cm per evitare l’accesso di roditori (topi o talpe) ed il materiale liscio servirà ad evitare la salita di insetti.

Nel periodo invernale, dovrete usare un tessuto (non tessuto) per difendere le lumache dal freddo, ma anche per mantenere l’umidità costante e velocizzare la crescita delle piante che avete seminato.

Quanto si guadagna?

come allevare lumache in casa quanto si guadagna

Dopo aver dato i consigli principali su come allevare lumache in casa, vediamo i costi e guadagni di questo particolare settore in rapida crescita, che può rivelarsi un buon investimento.

L’interesse per questa attività imprenditoriale è decisamente cresciuto, negli ultimi anni.

Nel 2010 gli affari a livello mondiale hanno raggiunto i 10 miliardi di euro.

Nel 2014 il mercato italiano ha superato le 40.000 tonnellate di consumo di lumache, di cui solo il 40% viene prodotto da aziende italiane che raggiungono un fatturato complessivo di 120.000.000 di euro.

Con questa attività si possono ottenere buoni guadagni, seppure non nell’immediato.

Il guadagno è alto (considerando che i prezzi delle lumache variano da 2 a 7 euro al Kg) ma non immune da rischi.

Vi diamo un’idea indicativa di quanto si può guadagnare: un allevamento di un ettaro, con un investimento iniziale di 28.000 euro, può portare ad un fatturato annuo di oltre 70.000 euro.

I costi

Considerando un impianto di circa 5.000 mq lordi, occorre investire 6.000 euro per il materiale di recinzione, 1.000 euro per i derattizzanti e disinfettanti, 600 euro per i materiali di semina e circa 5.000 per allevare 24.000 chiocciole. Totale: circa 13.000 euro di investimento.

Per installare gli impianti ed avviare questa attività, considerata a tutti effetti un’attività agricola, sono necessari:

Molte Regioni in Italia stanziano aiuti pubblici, soprattutto per spingere i giovani a lanciarsi in questa particolare impresa.

Prima di concludere ti consigliamo di leggere:

Come Allevare Lumache: le conclusioni

come allevare lumache in casa con l'elicicoltura

In questa guida spieghiamo come allevare lumache in casa, quali terreni usare, quali piante seminare per il cibo delle chiocciole, come difenderle dai roditori e dal freddo, come strutturare il recinto scoperto.

Oltre a dare consigli e descrivere come fare un allevamento di lumache a casa propria, vi sveliamo quanto si guadagna, illustriamo i costi e guadagni di un promettente settore in rapida crescita.

Dal 2004 al 2014, quindi nell’arco di 10 anni, in Italia il consumo di lumache è aumentato del 50%.

Pensateci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*